• Vita da Cani

    Vita da Cani

    Ho appena finito di leggere SalesDogs di Blair Singer e devo dire che mi ha dato degli spunti inaspettati. Pensavo fosse solo l’ennesimo manuale su come incrementare le vendite di un prodotto o di un servizio, invece ho trovato espresse alcune idee molto profonde sulla necessità di imparare a “vendere” non un prodotto ma la propria idea, il proprio concetto. Addirittura ho letto di come spesso facciamo fatica a convincere perfino noi stessi che il prodotto migliore al mondo siamo noi!

    Questo mi ha dato lo spunto per ideare un gioco all’interno dello studio: ho scritto 5 profili di cani e li ho sottoposti a tutte le persone che lavorano con me. Dopo averli letti ho invitato ognuno ad assegnare un profilo ad ogni collega presente in studio. Alla fine ho chiesto ad ognuno di autoassegnarsi un profilo per vedere se il modo in cui ci vediamo (e il modo in cui ci vendiamo al prossimo) è lo stesso che gli altri vedono per noi. Ne è venuto fuori un quadro molto divertente. Non solo è stato interessante scoprire come gli altri ci vedono e giudicano ma è stato divertente scoprire che la visione che abbiamo di noi stessi spesso è molto diversa da come gli altri ci vedono. Da qui scopriamo una cosa molto importante: molto spesso gli altri vedono caratteristiche che nemmeno noi pensiamo di avere e naturalmente non sto parlando solo di difetti! Forse dovremmo cominciare a giudicarci meglio, in modo più obiettivo sia nel bene che nel male. Questo sarebbe davvero più utile per noi e per chi ci sta intorno.

    Un’altra cosa ho scoperto. Non esiste un profilo giusto o sbagliato, bello o brutto ma esiste solo il profilo che uno ha e le caratteristiche che si porta appresso. In una squadra inoltre sarebbe veramente deleterio se tutti appartenessero ad un unico profilo. Non ci sarebbe la giusta diversità che rende ogni persona complementare ad un’altra e necessaria al raggiungimento di un obiettivo.

    Nei prossimi giorni pubblicheremo su Facebook i profili dei cani che abbiamo considerato e i risultati del sondaggio in studio che riguardano me e la mia famiglia…

    Volete sapere che vita da cani facciamo? Seguiteci…

    Ecco le specifiche di ciascun profilo.

    pitbull

    Punto di forza : DIRETTO

    Il pit bull non molla mai. Ha solo bisogno di un risvolto dei pantaloni a cui attaccarsi. Conduce una lotta dall’inizio alla fine. Se un pit bull porta con sè un cellulare è solo perché così può telefonare al maggior numero di clienti e collaboratori mentre guida dal punto A al punto B. I pit bull vanno mandati in un pub e non ad un cocktail party. Il successo del pit bull deriva dal potere puro e semplice e dall’audacia. Concludere vendite e gestire obiezioni, per questo esemplare, equivale a fare colazione.

    Osso del pit bull: Quando sei in dubbio fai qualcosa…fai QUALUNQUE COSA!

    golden retriver

    Punto di forza : SERVIZIO

    È una specie di palla di affetto sbavante, pelosa e dagli occhi dolci che farà qualunque cosa per qualcuno che sia disposto a coccolarla. Stanno seduti con attenzione, con grandi sorrisi in attesa del prossimo comando dei loro clienti potenziali. Resteranno seduti li, con un eterno ottimismo aspettando che il telefono squilli e sperando dentro di sé che il paziente potenziale li ami ancora. Per il retriever l’assistenza ai clienti è tutto.. I retriever saggi hanno successo perché sanno che se si prenderanno cura in continuazione dei clienti potenziali, dei clienti acquisiti e dei membri della squadra, i numeri continueranno a crescere.

    Osso del Retriever : sii sempre il primo a dare!

    barboncino

    Punto di forza : MARKETING

    Che si tratti di realtà o di quello che c’è nella loro testa queste persone vivono e prosperano in un mondo di ostentazione e classe. Giudicano i libri dalle copertine e i clienti potenziali dalle automobili. Indossano abiti alla moda, hanno l’ultimo modello di Rolex e la macchina più in voga del momento. Pur non potendo permettersi una vita di lusso, considerano tutti i loro acquisti come strumenti assolutamente necessari. Senza nemmeno avere chiuso occhio la notte prima o dopo una gara fisicamente impegnativa, entrano al lavoro con aspetto impeccabile. I clienti potenziali lo amano e amano frequentarlo.

    Osso del barboncino : impara come presentarti fisicamente e impara a parlare bene ai gruppi

    chiuaua

    Punto di forza : CONOSCENZA DEL PRODOTTO

    Il contributo di questa razza all’impresa non deve mai essere sottovalutato. Non bisogna farsi ingannare dalle piccole dimensioni. Molto intelligenti sono maghi delle procedure che conoscono alla perfezione. I chihuahua devono stare attenti quando si entusiasmano perché senza controllo, possono parlare in continuazione e il loro guaire acuto può far venire il mal di testa a tutti. Non sono così straordinari per le coccole e non sono noti per le suadenti capacità relazionali, ma la loro passione, conoscenza del prodotto e comprensione dei processi sono ineguagliabili. I chihuahua riescono a fare le tirate di lavoro meglio di qualunque altra razza.

    Osso del Chihuahua : Impara come imparare

    basset hound

    Punto di forza : COERENZA e AFFIDABILITA’

    È il classico dei classici, il fedele per eccellenza. Questo compagno dagli occhi tristi resterà al tuo fianco nella buona e nella cattiva sorte. I Basset Hound non sono mai turbati, mai stressati, sono costanti e affidabili, potresti cercare di scacciarli, rimproverarli e minacciarli ma si limiterebbero a rotolarsi per terra e a sopportare. Questi cani non sembrano avere molta raffinatezza e raramente sembrano trasudare molta passione o fiducia in se stessi. Ma fra tutte le razze è sbalorditiva la loro capacità di costruire relazioni forti, leali e a lungo termine attraverso la pura forza del contatto personale. A prescindere dalla loro età i basset Hound sembrano sempre di mezza età. Hanno quell’approccio umile che è geneticamente progettato per conficcarti una freccia nel profondo del cuore.

    Osso del Basset hound : padroneggia l’arte di costruire i rapporti

    Lascia un commento →

Lascia un commento

Elimina commento

Photostream