• Igiene orale professionale

    L’igiene dentale è la procedura essenziale per prevenire e mantenere, sia nei bambini che negli adulti, la salute del cavo orale. Previene l’instaurarsi di lesioni cariose e le intercetta prima che possano ulteriormente danneggiare il dente. L’igiene è essenziale anche per impedire lo svilupparsi di problemi ai tessuti di sostegno del dente (malattia parodontale).
    Alla luce dell’importanza che ricopre questa disciplina, nel nostro studio è attivo un programma di richiami e di controlli periodici adatto e personalizzato alle esigenze di ciascun paziente.

    Dottori di Riferimento

  • Ortognatodonzia

    L’ortodonzia si occupa di prevenzione, diagnosi e trattamento delle malposizioni dei denti, delle ossa facciali e delle conseguenti disfunzioni a carico dei muscoli, articolazione temporo-mandibolare, legamenti che governano questo sistema.

    Chi non si piace e si sente poco attraente, a causa di denti storti o di un profilo non armonico, tende a coprire la bocca quando parla, esita a sorridere e cerca di nascondere la sua immagine.

    Correggere una malocclusione migliora la salute della bocca e di tutte le strutture che sono connesse e legate ad essa creando una migliore armonia posturale.

    Dottori di Riferimento

  • Pedodonzia (terapia conservativa per i bambini)

    La Pedodonzia è quella branca dell’odontoiatria che tratta la cura dei denti dei bambini dai 3 ai 14 anni, seguendo lo sviluppo di tutta la dentatura decidua (denti da latte) fino all’instaurarsi nel tempo della dentatura permanente.
    La Pedodonzia è strettamente correlata all’ortodonzia e si serve dell’aiuto dell’igienista dentale per istruire i bambini ad una corretta pulizia della propria bocca e quindi al mantenimento della salute generale del cavo orale.

    Dottori di Riferimento

  • Terapia conservativa estetica per adulti

    La carie è un processo distruttivo del dente dovuto all’azione degli acidi prodotti dalla placca batterica. La terapia conservativa ha l’obiettivo di preservare quanto più dente possibile, ripristinando la porzione di dente intaccata dal processo carioso o persa in caso di traumi.
    Nel nostro studio abbiamo abbandonato completamente e da ormai molti anni, l’utilizzo delle vecchie otturazioni “grigie” (amalgama d’argento) a favore di materiali più sicuri, estetici e biocompatibili: i compositi.
    Queste procedure vengono effettuate con l’utilizzo della diga di gomma, un foglio in lattice che protegge e isola il dente, con notevoli vantaggi per il paziente (maggior confort e sicurezza) e per l’operatore (assenza di umidità, miglior detersione e disinfezione delle cavità).

    Dottori di Riferimento

  • Terapia Endodontica

    Il trattamento endodontico è un intervento odontoiatrico ambulatoriale che si rende necessario quando la polpa (il tessuto molle interno al dente) è infiammata o infetta per un danno provocato da una carie profonda, dall’esito di interventi sul dente, o da un trauma (grave e improvviso o più leggero ma ripetuto) che ha provocato frattura o scheggiatura o incrinatura profonda. Il trattamento consiste nello svuotamento di tutto ciò che è presente all’interno dei canali tramite strumenti appositi in nickel-titanio (monouso) e nel suo sigillo con un materiale riscaldato (guttaperca) che ne permette la chiusura tridimensionale.

    Dottori di Riferimento

  • Chirurgia orale

    È l’insieme di tutte le procedure e degli interventi chirurgici effettuati nel cavo orale.
    Intendiamo quindi tutti i tipi di estrazioni dentali (comprese quelle dei denti del giudizio, inclusi o meno), la disinclusione di alcuni elementi a scopo di recupero ortodontico, la rimozione di formazioni cistiche e anche di piccole formazioni neoplastiche.

    Dottori di Riferimento

  • Gnatologia

    La gnatologia studia la fisiologia, la patología e le funzioni della mandibola (masticazione, deglutizione, fonazione , postura) e pertanto, studia i rapporti tra le ossa mascellari, i denti, le due articolazioni temporo-mandibolari. Inoltre considera e analizza i muscoli che muovono i mascellari e il sistema nervoso che comanda quei muscoli, compresa la lingua.
    Sempre più spesso si sente parlare di bruxismo, una parafunzione che porta ad un digrignamento involontario dei denti che si presenta sia di giorno, ma soprattutto di notte, in situazioni di stress psico-fisico. Al movimento può essere associato anche l’aumento della pressione o forza di chiusura sui denti che in questo caso si chiama serramento.
    Per prevenire questa patologia e proteggere i denti e le articolazioni si utilizzano manufatti prevalentemente di resina che permettono uno scarico delle forze che si generano nel cavo orale e un riposizionamento della mandibola che produce allo stesso tempo un rilassamento dei muscoli masticatori e di tutti gli altri muscoli interessati.

    Dottori di Riferimento

  • Parodontologia

    Con il termine di malattia parodontale si intende un gruppo di patologie infiammatorie che colpiscono il parodonto, cioè l’insieme di strutture che circondano il dente e lo mantengono saldamente attaccato all’osso. Nella fase iniziale si ha solo un quadro di infiammazione superficiale, la gengivite; se non curata, l’infezione procede in profondità: la gengiva si allontana dal dente, creando tasche in cui i batteri si accumulano, il tessuto osseo viene distrutto, i denti perdono supporto e diventano mobili. Inoltre la parodontite trascurata può avere correlazioni con patologie sistemiche.
    È opinione diffusa che contro questa malattia, un tempo chiamata piorrea, vi sia poco da fare e che sia normale esserne affetti se ne hanno sofferto i propri genitori.
    In realtà i disturbi delle gengive e dell’osso sottostante possono essere prevenuti e controllati.

    Dottori di Riferimento

  • Implantologia

    L’implantologia dentale è l’insieme di tecniche chirurgiche che permettono di riabilitare funzionalmente un paziente affetto da edentulismo totale o parziale mediante l’utilizzo di impianti dentali in titanio (che è un materiale biocompatibile) inseriti chirurgicamente nell’osso mandibolare o mascellare. Una volta inseriti gli impianti possono costituire un supporto stabile per un elemento dentale singolo o per più denti (ponte) o per una protesi completa, sia fissa che mobile.

    Dottori di Riferimento

  • Protesi fissa

    In campo odontoiatrico la protesi è il ripristino dell’integrità strutturale dei denti compromessi (devitalizzati o magari molto ricostruiti) o la sostituzione di quelli mancanti. I manufatti vengono prodotti dall’odontotecnico su indicazione dell’odontoiatra che prende un’impronta nel cavo orale del paziente. Oggi l’impronta, nello studio Rossini, è
    stata sostituita dalla scansione digitale intraorale che permette di ottenere, grazie ad un piccolo scanner, delle immagini 3D della bocca del paziente. In protesi fissa questi manufatti vengono prodotti con le più moderne tecnologie CAD/CAM e cementati in maniera definitiva sui denti precedentemente preparati dall’odontoiatra (monconi).
    I materiali utilizzati sono tutti assolutamente estetici e bio-compatibili e si integrano perfettamente nel cavo orale del paziente.

    Dottori di Riferimento

  • Protesi mobile

    Comprende tutti gli apparecchi rimovibili, sia totali che parziali (dentiere e scheletrati), che sostituiscono in parte o in maniera integrale la dentatura del paziente.
    Possono essere utilizzati come protesi definitiva e permanente in caso l’assenza di osso non permetta l’inserimento di impianti. Le protesi mobili possono essere sostenute da due o più impianti in modo da renderle più stabili ed aumentare il confort del paziente.

    Dottori di Riferimento

  • Protesi su impianti

    Possiamo definirla come una sottocategoria della protesi fissa. Consiste nella cementazione di manufatti protesici singoli o multipli (ponti) su monconi precedentemente avvitati all’impianto inserito nell’osso.

    Dottori di Riferimento

  • Sedazione cosciente con protossido di azoto

    Per l'eliminazione dell'ansia e della sensibilità

    La sedazione cosciente consiste nella somministrazione al paziente di una miscela di ossigeno e protossido d’azoto sotto il controllo di una macchina: si genera quindi una sensazione piacevole di rilassatezza e benessere, con innalzamento della soglia del dolore e notevole riduzione del riflesso del vomito.
    Il protossido d’azoto, privo di effetti collaterali, è un gas presente normalmente nell’aria che respiriamo e viene eliminato con la respirazione.

  • Sedazione cosciente con protossido di azoto

    Radiografie endorali, ortopantomografie panoramiche,radiografie latero laterali

    All’interno dello studio sono presenti 8 apparecchi radiografici endorali e un ortopantomografo.
    Ci avvaliamo della tecnologia digitale per l’acquisizione delle immagini radiologiche. Questa tecnologia comporta soprattutto una minore esposizione ai raggi X (radiazioni ionizzanti) da parte del paziente e anche una più facile archiviazione dell’immagine digitale, senza dimenticare l’assenza di liquidi reagenti nocivi per l’ambiente.