• Influenza

    Influenza

    Parliamo di influenza.

    Chi segue questo blog potrebbe pensare che sto per parlare di influenza che le persone hanno sulle altre o del grado di influenza che determinate situazioni hanno su di noi. In realtà vorrei parlare oggi di qualcosa di molto più concreto e comune, vorrei parlare dell’influenza virale stagionale.
    Tra poco, milioni di persone verranno colpite da questo malanno. Andare dal dentista con l’influenza comporta maggiore difficoltà per le cure. Si fa fatica a respirare dal naso, ci si deve fermare più spesso, a volte c’è un po’ di tosse. Insomma, qualche disagio in più in una situazione già di per sé non molto gradita.
    N.O.I. siamo esposti incessantemente al virus dell’influenza e cerchiamo di usare tutti i mezzi che abbiamo a disposizione. Da anni ormai nello studio abbiamo a disposizione un dispositivo che consente di nebulizzare nell’aria una sostanza che permette di diminuire la carica batterica e virale in tutti gli ambienti. Cerchiamo di creare un ambiente il più possibile sano per chi viene in studio e per chi in studio ci lavora tutti i giorni.

    Oggi  voglio anche parlare di come l’abitudine di mangiarsi le unghie (abitudine diffusissima ahimè) rappresenti uno dei modi più facile per rovinare i propri denti ma anche per introdurre nell’organismo, attraverso la bocca, batteri e virus presenti sulle superfici e sugli oggetti. Il virus influenzale può depositarsi e sopravvivere alcune ore su qualsiasi superficie come le maniglie delle porte, i ripiani della cucina e del bagno oppure sui vestiti e via dicendo. Non possiamo controllare tutti i luoghi dove può depositarsi ma possiamo controllare un luogo dove lo andiamo a mettere e cioè la nostra bocca, evitando di mangiarci le unghie che, tra l’altro, non è nemmeno una bella cosa da vedere.

    Oltre a questa semplice regola ne esiste un’altra ancora più importante: laviamoci le mani! Dobbiamo lavarci le mani dopo aver toccato un animale, dopo esserci soffiati il naso o aver starnutito o tossito e naturalmente dopo essere andati in bagno. Se accudiamo una persona con l’influenza, dobbiamo lavarci le mani ancora più spesso. Dobbiamo farlo anche prima di cucinare, di maneggiare il cibo, di mangiare. Le mani si insaponano, si sfregano, si risciacquano e poi si asciugano bene. Io direi che prima di cercare una serie di rimedi infiniti per l’influenza sarebbe bene cominciare a limitarne la diffusione.

    Un’ultima cosa: non sottovalutate mai l’influenza che il vostro comportamento potrebbe avere sulle altre persone, specialmente i bambini! 

    Lascia un commento →

Lascia un commento

Elimina commento

Photostream