• educAttori

    educAttori

    Venerdì ci sarà una nuova giornata del corso EducAttori. Ormai è più di un anno che frequento questo corso e mi sembra arrivato il momento di spiegare che cosa vado a fare…

    EducAttore è una parola inventata composta dalla parola educare unita a quella di attore. Ovviamente ognuna di queste due parole ha un preciso significato, per questo tipo di corso.

    Educare significa, in generale, il tirare fuori, lo sviluppare qualità interiori del soggetto. Promuovere con l’insegnamento e con l’esempio lo sviluppo delle facoltà intellettuali, estetiche, e delle qualità morali di una persona. Tutto questo viene svolto al fine di sviluppare e perfezionare le attitudini e la sensibilità.

    Il termine formazione invece, indica invece un  processo che  implica propriamente il dare forma o  modellare, in base a un criterio o progetto esterno.

    Il termine formazione è di frequente usato come sinonimo di educazione, sebbene, tenendo conto del significato etimologico dei due termini non si può certo parlare di sinonimi. Dal punto di vista pedagogico, non si dà formazione valida senza partecipazione e adesione interiore del soggetto al progetto che lo riguarda.

    Ci tengo quindi a distinguere l’attività educativa che svolgiamo in studio e fuori come un’attività che coinvolge le persone in un costante miglioramento senza avere la pretesa di modellare la persona e le sue opinioni secondo qualcosa che sia stabilito a priori.

    L’altro termine della parola è attore.

    Sicuramente sappiamo che l’attore è l’Interprete di un’azione drammatica rappresentata scenicamente oppure, nell’analisi strutturale della narrativa, è in genere sinonimo di personaggio. Per noi è in realtà chi prende parte attiva e diretta a una vicenda della vita reale. L’educAttore sale sul palco per condividere quello che sa, per essere da esempio con la sua coerenza e per mostrare alle persone le sue idee cercando di evitare il distacco che si potrebbe creare tra chi insegna e chi deve imparare.

    L’attività educativa vuole sviluppare abilità specifiche, l’acquisizione di una tecnica, di una competenza professionale e acquista particolare rilievo  nella moderna società. Si presenta in termini molto complessi proprio per la molteplicità di esigenze a cui deve corrispondere. Deve essere in grado di essere utile ad una enorme varietà di formule organizzative ed ha riflessi non marginali  sul terreno delle politiche scolastiche, del lavoro e dell’occupazione. Abbiamo bisogno di educazione ma soprattutto abbiamo bisogno di partecipare alla relazione che con l’educazione si viene inevitabilmente a creare. Come avrete capito la cosa non è semplice e bisogna applicarsi molto per poter essere utili.

    Lascia un commento →

Lascia un commento

Elimina commento

Photostream